Fibroma Uterino Info

08-07-2014

Domande più frequenti

 

Si deve avere paura dei fibromi?

Decisamente no! I fibromi uterini non rappresentano alcun pericolo e non diventano mai carcinomatosi. Spesso privi di sintomi, possono persino passare inosservati. In alcuni casi, provocano comunque emorragie, dolori e altri disturbi che possono influire negativamente sulla qualità della vita di una donna.

Il ricorso alla chirurgia è obbligatorio per curare i fibromi?

Il trattamento chirurgico (miomectomia e isterectomia) è particolarmente indicato per fibromi di volume importante, in particolare per i fibromi di tipo sottosieroso peduncolato. In molti casi, esistono tuttavia tecniche più delicate e altrettanto efficaci, come ad esempio l’embolizzazione.

Quali sono i rischi legati all’isterectomia ed alla miomectomia?

Come tutti gli interventi chirurgici, l’isterectomia comporta alcuni rischi: emorragia, infezione e lesione di altri organi interni. In rarissimi casi, l’isterectomia totale può provocare complicanze a lungo termine, come l’incontinenza urinaria, lo svuotamento incompleto della vescica e una disfunzione intestinale.

Qual è il tempo di recupero dopo una miomectomia o isterectomia?

La durata della sospensione dell’attività lavorativa dopo l’intervento è compresa tra 2 e 4 settimane. La ripresa di attività sportive è di 8 settimane dopo l’intervento. Nel caso di una miomectomia, occorrerà aspettare un termine minimo di 1 anno prima di pianificare una gravidanza.

L’embolizzazione di fibromi uterini è veramente affidabile?

Praticata da oltre 15 anni, la tecnica dell’embolizzazione ha già permesso di trattare oltre 200.000 pazienti nel mondo. Con un tasso di soddisfazione delle pazienti superiore al 96%, l’embolizzazione è una delle procedure mediche più sicure, rapide ed efficaci nel trattamento dei fibromi uterini.

Quali sono i trattamenti dei fibromi coperti dalla previdenza sociale?

Le tecniche chirurgiche (miomectomia e isterectomia), le terapie farmacologiche nonché l’embolizzazione sono coperti dalle assicurazioni di previdenza sociale.

Qual è il termine necessario, dopo l’embolizzazione, perché scompaiano tutti i sintomi che provocano il disturbo?

Il mestruo ritorna ad un flusso normale nei primi tre mesi. Gli altri sintomi si attenuano con la riduzione dei fibromi sin dal primo mese.

 

Di che natura è il prodotto iniettato per bloccare l’arrivo del sangue e embolizzare i fibromi?

Si tratta di microsfere aventi un diametro compreso tra 0,5 e 1 mm, che si adattano esattamente al diametro del vaso sanguigno target. La loro sfericità permette una perfetta occlusione dei vasi.

Si possono embolizzare fibromi durante la gravidanza?

Il trattamento dei fibromi durante la gravidanza è controindicato, poiché i rischi di perdere il feto sono troppo elevati.

Quali sono i rischi legati all’embolizzazione?

Sono state rilevate infezioni nell’1% delle pazienti. Uno studio condotto dal laboratorio  Biosphere Medical, realizzato su 132 pazienti trattate, mostra che il 26% accusa effetti indesiderati non gravi (reazioni allergiche, prurito, ecc.) in particolare legati al prodotto di contrasto a base di iodio utilizzato al momento dell’intervento.

Quali sono i rischi legati al trattamento a ultrasuoni?

Il trattamento di fibromi a ultrasuoni focalizzati è molto recente. Meno di 100 pazienti hanno usufruito di questa tecnica in Francia e circa altre 3.000 nel mondo. Per questo motivo, è difficile conoscere esattamente i risultati e i rischi. Tuttavia, uno studio effettuato su 55 pazienti ha permesso di osservare le seguenti complicanze: ustioni di primo grado sulla cute dell’addome e aggravamento delle menorragie.

L’embolizzazione è dolorosa?

La procedura non è dolorosa in sé, poiché è totalmente presa a carico dai protocolli di anestesia. Possono manifestarsi crampi pelvici nelle ore che seguono l’embolizzazione. Tuttavia possono essere calmati da analgesici.

Che ne è dei fibromi dopo l’embolizzazione?

I fibromi diminuiscono regolarmente nelle settimane e nei mesi che seguono l’intervento, e nel 40-80% dei casi possono sparire. Nel caso di fibromi sottomucosi, si necrotizzano e possono essere spontaneamente espulsi tramite le vie naturali.

La presenza di fibromi può rivelarsi dolorosa durante i rapporti sessuali?

I fibromi uterini possono, secondo la dimensione e la posizione, provocare un disturbo o dolori in occasione dei rapporti sessuali.


Quale contraccezione scegliere in caso di fibromi?

La spirale è controindicata, a causa del rischio di cattiva efficacia, del possibile manifestarsi di emorragie anomale o di un’infezione dei fibromi. La pillola a base di estrogeni stimola la crescita dei fibromi. È quindi sconsigliata. La contraccezione locale (preservativo, diaframma) e la pillola a base di progestativi si rivelano i contraccettivi più adatti in presenza di fibromi uterini.

È possibile avere un figlio dopo un’embolizzazione uterina?

Ad oggi, nessuno studio di ampio respiro è stato realizzato sull’argomento. Uno studio della Prof.ssa Isabel Pinto, condotto nel 2008 su un campione di piccole dimensioni, lascia comunque supporre che l’embolizzazione potrebbe essere adatta nel caso di giovani donne con un desiderio di gravidanza.


Ci sono controindicazioni all’embolizzazione di fibromi?

Questo intervento è naturalmente sconsigliato in caso di gravidanza, in una paziente che soffra d’insufficienza renale e su pazienti allergiche allo iodio (contenuto nel prodotto di contrasto utilizzato durante l’intervento).

Cos’è un radiologo interventista?

Un radiologo interventista è un medico che ha seguito una formazione specifica allo scopo di diagnosticare e trattare patologie per via endovascolare. Utilizza strumenti in miniatura che, una volta introdotti nel corpo, sono seguiti per radioscopia o altre modalità di imaging.

Fonte: Biosphere Med

 

Le informazioni fornite sul sito www.fibrome-uterin.fr sono destinate a migliorare e non a sostituire il rapporto diretto tra la paziente (o l’utente del sito) e i professionisti della salute.

© blue-presse 2009 - Mappa del sito - Avvertenze legali - Centri di embolizzazione